ugo-nespoloUgo Nespolo (Mosso, TO, 1941) è un artista italiano, uno dei maggiori del secondo dopoguerra. Precocissimo, esordisce nel panorama artistico italiano nei primi anni ’60, con opere che lasciano bene intravedere la contaminazione dell’Arte Povera, che a Torino muoveva i suoi primi passi. Un’arte, quella poverista, che tuttavia mal si addiceva al temperamento giocoso, ironico e canzonatorio di Nespolo, che inizierà pertanto a guardare con crescente interesse alla Pop Art, che da allora segnerà gli sviluppi del suo linguaggio artistico. La sua produzione si caratterizza presto per un forte accento trasgressivo, ironico e per quel senso del divertimento che Nespolo svilupperà con entusiasmo, esplorando numerosissimi territori dell’arte visiva, dalla pittura alla scultura, dall’installazione alla video arte, fino al cinema d’artista e soprattutto al design.

Fedelissimo al dettato delle avanguardie storiche di “portare l’arte nella vita”, Nespolo credo che l’artista debba occupare spazi della vita comune, uscire dai luoghi assegnati, canonici e offrire con le sue capacità soluzioni utili al miglioramento della vita di tutti. “Bisogna che l’artista scenda dal piedistallo e si metta a progettare l’insegna del salumiere, se la sa fare”, soleva dire Munari. Nespolo è attualmente senz’altro il migliore interprete di questa tendenza. Artista assai prolifico e molto costante negli anni, Nespolo è ad oggi internazionalmente riconosciuto come uno dei maggiori artisti della nostra epoca.

Opere in catalogo