Walter ValentiniL’incisione è una disciplina che racchiude in sé un altro linguaggio magico e sacrale. È come compiere un rito quando si incide; e rituale è il modo in cui l’opera viene stampata. Rituali sono i gesti che usi toccando la carta; e quando la bagni; e quando la depositi sul piano del torchio; ed infine quando essa ti restituisce il segno che in precedenza avevi solo immaginato.”
Walter Valentini (1928), è un artista marchigiano, riconosciuto tra i massimi esperti mondiali nei campi della grafica e dell’incisione. Il suo immaginario geometrico e la costante ricerca di equilibrio formale nelle sue composizioni risente della lezione delle Avanguardie russe (Suprematismo, Costruttivismo), ma si fonda soprattutto sul senso di armonia e di proporzione tra le parti indagato da artisti italiani del Quattrocento, come Piero della Francesca e Leon Battista Alberti. Anche l’ astronomia sarà per Valentini un’ importante fonte di ispirazione. Il suo approccio all’architettura e alle meccaniche celesti è matematico e rigoroso, ma non privo di una sua poesia. Schivo e lontano da scuole, correnti e gruppi artistici, Walter Valentini è anche un apprezzato didatta, ed è stato direttore dell’Accademia di Bella Arti di Milano.

Opere in catalogo