1397713_10202149901658158_1563018563_o(1)“Al termine di un felice incontro con i piccoli allievi di una scuola, il bimbo Elia di sei anni mi fermò: -Tu sei il nostro maestro di fantasia-, mi disse. Mi sentii inorgoglito di questo inaspettato ingaggio.” Gianfranco Asveri

Nato nel 1948, Gianfranco Asveri vive e lavora sulle colline piacentine in compagnia dei suoi adorati cani. Non ha frequentato accademie né ha seguito studi artistici convenzionali. Nel 1969 ha semplicemente cominciato a dipingere, trovando nell’arte una ragione di vita. Dopo un periodo iniziale in cui si è espresso con un linguaggio figurativo tradizionale, dai primi anni Ottanta la sua pittura è approdata a un gesto più istintivo e personale, prepotente e primitivo al contempo, vicino all’espressionismo dell’Art Brut e all’astrattismo immaginifico di Paul Klee. Attraverso l’osservazione e lo studio dei modi espressivi dei bambini, l’artista ricrea un mondo coloratissimo e popolato di strane creature, venato di una sottile inquietudine.
Il quotidiano Il Sole 24Ore lo ha segnalato fra i dieci artisti di punta del mercato dell’arte italiano.

Gianfranco Asveri, “Circo all’aperto”, incisione puntasecca. Dimensioni 50X70 cm, € 330,00